Tuesday, 1 September 2020

Beijing Butchers Censure Piketty Book on Ratland Inequalities

 

Piketty rifiuta la censura di Pechino: "Niente tagli al mio libro, non sarà pubblicato in Cina"

L'economista francese Thomas Piketty
L'economista francese rivela che l'editore cinese Citic ha chiesto di eliminare nella traduzione alcune parti del nuovo saggio "Capitale e ideologia".  "Un episodio che illustra il crescente nervosismo del regime e il suo rifiuto di un dibattito aperto sui diversi sistemi economici e politici"
    PARIGI - Thomas Piketty rifiuta la censura in Cina, anche a costo di non vedere pubblicato il suo nuovo saggio nel vasto mercato di lettori della Repubblica Popolare. L'economista francese si è conquistato una certa fama in Cina, tanto che il presidente Xi Jinping aveva espresso ammirazione per il suo bestseller "Il capitale del ventunesimo secolo". Il seguito ideale di quel saggio che analizza l'andamento storico e le radici delle disuguaglianze potrebbe invece non uscire mai in Cina. L'editore Citic, che aveva preso contatti con Le Seuil per tradurre "Capitale e ideologia", ha chiesto di fare numerosi tagli. In pratica, si trattava di eliminare tutti i riferimenti alla Cina contemporanea, in particolare all'aumento delle disuguaglianze nella società e all'opacità del regime di Pechino. 
    Esteri

    Thomas Piketty: "Il capitalismo ha bisogno di regole per tornare al servizio della collettività"

    dalla nostra corrispondente ANAIS GINORI

    Rep

    Intervista

    Piketty: “L’Ue cambi, ora deve battere le disparità sociali”

    dalla nostra corrispondente ANAIS GINORI


    Piketty non è sorpreso dalla reazione dell'editore. "Questa censura - osserva - sembra illustrare il crescente nervosismo del regime cinese e il suo rifiuto di un dibattito aperto sui diversi sistemi economici e politici. È un peccato per tutti - prosegue - nel mio libro adotto una prospettiva critica ma costruttiva sui vari regimi disuguali nel mondo e sulle loro ipocrisie, non solo in Cina ma anche negli Stati Uniti, in Europa, in India, in Brasile, in Medio Oriente e così via. È triste che il socialismo con i colori cinesì di Xi Jinping si sottragga al dialogo e alle critiche". Una trentina di traduzioni di "Capitale e ideologia" sono attualmente pubblicate o in corso di pubblicazione, tra cui anche Taiwan e - "in teoria" aggiunge Piketty - a Hong Kong. Sempre che, dopo i recenti eventi, non ci arrivino richieste di modifiche al testo originale.  

    No comments:

    Post a comment